432 Hertz

Le prime convenzioni della musica occidentale sono partite dall’affermazione che “La musica sulla terra è un riflesso della più alta ‘musica delle sfere’, un’armonia creata dalle distanze relative e dai moti dei pianeti – un’armonia costantemente presente, se solo le persone fossero sufficientemente sensibili per sentire “(Yudkin, Jeremy, Musica nell’Europa medievale, 1989). Il diametro del sole è 864,000 miglia (2 x 432). Il diametro della luna è 2160 miglia (432/2). Se noi, come individui in grado di identificare i concetti di questa dichiarazione, accettiamo che noi come esseri umani siamo creature poliedriche che devono vivere in armonia con l’ambiente al fine di mantenere la nostra salute e raggiungere il nostro pieno potenziale, possiamo cominciare a vedere nei segreti della musica e comprendere il loro impatto sulla nostra salute.
.


.
Tale filosofia indicherebbe che la musica dovrebbe essere basata in natura sui ritmi cosmici dell’universo, per essere pienamente vantaggiosa per l’umanità.

Da questo punto di vista si può derivare che lo standard utilizzato per determinare tonalità del concerto dovrebbe avere un fondamento organico.  Questo, di fatto, non accade. Quanto segue dimostra perché e come.  L’egemonia dell’industria tedesca, con il suo armamentario logico-scientifico poi trasportato in America, ha fatto sì che la scelta di tutta l’industria discografica sia quella di utilizzare lo standard 440 Hz. Ma una scala basata su 440 Hz non si presta ad una riduzione su qualsiasi base che corrisponde ad un movimento cosmico o ritmo. La differenza tra 440 Hz e 432 Hz è solo 8 vibrazioni al secondo, ma è una differenza percepibile nell’esperienza umana e decisiva per l’armonicità delle sensazioni. In molti sostengono pertanto che lo standard a 440 Hz si presta a generare un effetto malsano nell’ambiente, a rendere le persone ansiose e per questo, più controllabili.

Alcuni dei sostenitori più radicali dello standard 432 Hz affermano che tutto in natura ha una base in 432 vibrazioni al secondo, che è il movimento del sole. Senza entrare troppo in argomenti tecnici, possiamo stabilire che la nota C di una scala basata su 432 Hz può essere ridotta a un tasso di una vibrazione al secondo. Possiamo inoltre dire che la vera origine per la misura di un secondo si basa sul movimento del sole. Studi basati sul moto planetario danno ulteriore sostegno alla base “organica” di 432 Hz.

Ci sono molti altri grandi meraviglie del 432 Hz. Il tempio buddista di Borobudur, in Java, contiene una piramide del Monte Meru, la montagna del mondo universale. Meru è considerato il mandala sonico della creazione, il famoso Shri Yantra, paragonabile ad una lastra olografica sonora che sostiene questo universo, come un diamante. Lo Shri Yantra è il diagramma della Sillaba vivente AUM. E’ stato dimostrato che il suono AUM [OM], quando cantato in armonia, genera davvero questo modello di Shri Yantra sulla sabbia che entra in risonanza. La Piramide Borobudur contiene 72 stupa (tende di preghiera) e 432 statue di Buddha.

Quando il suono è dis-armonico, il DNA comincia a risuonare delle disarmonie esterne. In una persona di età avanzata, una musica basata 432 Hz, con tutta la sovrastrutture e sfumature di 432, la esposizione a vibrazioni armoniche ha poteri rigenerativi e di “riparazione” del DNA.  Questo aspetto della replicazione/rigenerazione del DNA mediante uno studio descritto dalla rivista  American Scientific (Marzo 1965, p 28), che considera il suono come un superconduttore a temperatura ambiente.

Diversamente, il 440 è uno standard arbitrario. La Federazione Americana dei Musicisti ha accettato l’A 440 come passo standard nel 1917.  Prima che divenisse lo standard universale, il musicista e compositore italiano Giuseppe Verdi ha sostenuto incondizionatamente lo standard 432.

 

Annunci

Studio sulle frequenze Hertz e loro impatto sulle percezioni auditive

4 .
6 (2*3=basis of 432) .
8 (it is said related to Hydrogen’s structure) .
9 .
10 .
16 (432 first root, it is said releases Oxygen and Calcium) .
27 (432 second root, it is said related to Carbomium’s strutcture) .
174 (permutation of 417) .
285 (reflex or 528) .
396 – Muladhara Chakra (liberation from guilt and fear) .
417 – Svadhistana Chakra (facilitating change and transmutation) .
432 (harmonic resonance, Verdian LA) .
471 (permutation of 417 and 174 and reflex of 741) .
528 – Manipura Chakra (cell regeneration, immune and repair; reflex of 852) .
639 – Anahata Chakra (connecting and relationship) .
741 – Vishuddha Chakra (consciousness expansion) .
825 – (permutation of 852) .
852 – Ajna Chakra (awakening intuition) .
864 – Crown, radiance (double of 432) .
963 – Sahasrara Chakra (Crown of transcendence) .
1122 .